OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



RAWA commemora il 25° anniversario del martirio di Meena, la sua fondatrice

Stampa questo Post Stampa questo Post | Invia ad un amico Invia ad un amico

Posted on | February 12, 2012

Da: RAWA.org

Piangiamo ancora la perdita della nostra grande leader e fondatrice. La sua breve vita è fonte d’ispirazione per noi e per tutte le donne del mondo che lottano per la libertà.

Il 6 febbraio 2012 l’Associazione Rivoluzionaria delle Donne Afghane (RAWA) ha commemorato a Kabul il 25° anniversario del martirio della sua fondatrice Meena. A causa di una fitta nevicata che ha bloccato le strade, la funzione è stata ritardata. Più di cento donne e ragazze hanno partecipato alla celebrazione, iniziata al mattino e conclusasi nel pomeriggio. La sala era decorata con fotografie di Meena e striscioni che giuravano di continuare il suo glorioso cammino e incoraggiavano le donne ad andare avanti a lottare per un Afghanistan migliore.

Meena fondò RAWA nel 1977 a Kabul insieme ad un gruppo di giovani progressiste. Nonostante le difficoltà e gli ostacoli apparentemente insormontabili, riuscì a far crescere l’associazione coinvolgendo centinaia di donne e diede avvio a molti progetti sociali a loro favore. Durante alcuni viaggi all’estero, riuscì anche a richiamare l’attenzione internazionale sulla difficile situazione del suo paese. Meena venne assassinata il 4 febbraio 1987 a Quetta, in Pakistan, a soli 30 anni. Khad e i suoi compagni fondamentalisti avevano pianificato il complotto, poiché Meena era diventata ormai una grande minaccia per loro, e uccisero anche due suoi compagni di lotta.

Asma ha letto una breve biografia di Meena e un resoconto delle principali attività di RAWA. Hamasa, una donna membro di RAWA, ha condannato l’occupazione nel nostro paese, i signori della guerra che risiedono in questo governo corrotto e i loro venduti e infidi scribacchini. Descrivendo la terribile condizione in cui versano le donne dopo che gli Stati Uniti hanno occupato l’Afghanistan, ha affermato: “Noi donne dobbiamo impossessarci dei nostri diritti, lottare per conquistarli. Nessuno al di fuori di noi stesse sarà in grado di liberarci o farci ottenere l’uguaglianza”. Hamasa ha poi parlato della solidarietà di RAWA con le donne di tutto il mondo che combattono per la libertà. “Salutiamo calorosamente le donne del mondo arabo, dell’India, del Nepal, dell’Iran e di altri paesi. Siamo al loro fianco nella difficile battaglia contro i regimi tirannici. Il loro successo è il nostro successo”.

Una ragazza ha letto la poesia dedicata a Meena dal famoso poeta iraniano Riza Farmand, intitolata “Meena”. Azada ha letto la traduzione in Pashtu della poesia scritta da Meena “Mai tornerò indietro”. Sono state poi intonate due canzoni dedicate a Meena e alle donne afghane. La funzione si è conclusa con la proiezione di alcune diapositive sulla vita di Meena, sulle attività politiche e sociali di RAWA e con immagini che mostravano le lotte delle donne di tutto il mondo.

Nonostante tutto, piangiamo ancora la perdita della nostra grande leader e fondatrice. La sua breve vita è fonte d’ispirazione per noi e per tutte le donne del mondo che lottano per la libertà. Benché i nostri nemici l’abbiano uccisa, il suo sacrificio ha illuminato e continuerà ad illuminare il cammino delle future generazioni.

Share on Facebook
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Calendario eventi

    August  2014
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3
    4 5 6 7 8 9 10
    11 12 13 14 15 16 17
    18 19 20 21 22 23 24
    25 26 27 28 29 30 31
  • Categorie

  • Menu di accesso