OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



SOSTENIAMO LA RESISTENZA DI KOBANE’!

|

Posted on | November 2, 2014

Solidarity Party of Afghanistan, 1 Novembre 2014, Documents
Ormai da diverse settimane l’indomita popolazione di Kobane, donne e uomini, giovani e anziani, resistono strenuamente contro i barbari dell’ignoranza e del terrore. Tanta fermezza ha guadagnato loro il sostegno di quanti lottano per i diritti e la libertà in tutto il mondo.
Sono state organizzate ovunque nel mondo manifestazioni di solidarietà con Kobane.
Ciò che rende il movimento di Kobane uno straordinario esempio di coraggio è la presenza delle donne in prima linea in questa guerra di resistenza. Donne determinate e consapevoli, con cuori colmi di amore, che non lasceranno mai la propria terra a bande di criminali preistorici. L’esempio delle donne curde di Kobane è una grande lezione di amore e di umanità per il Paese e per tutte le nazioni oppresse. Una popolazione unita non sarà mai sconfitta!
Non è un segreto per nessuno che l’ISIS è una creatura degli USA, di Israele e del Regno Unito.
ISIS è stato foraggiato e armato con i più moderni armamenti dagli alleati di Turchia, Arabia Saudita, Giordania e Qatar. Questo gruppo ultra-reazionario e disumano, al pari dei Talebani e di Al-Qaeda, sta spianando la strada, nel nome dell’Islam, ai piani neo-colonialisti degli USA e dell’Occidente. Travolgono il Medio Oriente con fuoco e fiamme in maniera tale da consentire ai Paesi imperialisti di attuare i loro piani di lungo periodo in questa area strategica.
La Coalizione Internazionale contro l’ISIS, guidata dagli USA, è pura demagogia. Da una parte, gli alleati ipocriti proclamano slogan anti-ISIS e annunciano raid aerei contro di loro, e dall’altra continuano a sovvenzionare una guerra criminale contro il popolo siriano, armando e finanziando l’ISIS senza vergogna, mentre i difensori di Kobane muoiono al confine turco perché viene loro negato l’ingresso nel Paese. Il governo turco ostenta il proprio antagonismo verso lo stesso regime di Bashar al-Assad che ha coccolato fino al 2004, quando i curdi venivano torturati nelle prigioni turche.
Ma il movimento progressista di liberazione di Kobane è una spina nel fianco per gli USA ed i loro alleati nella regione. Allo stesso tempo, il governo fascista di Erdogan conduce bombardamenti aerei contro le basi del Kurdistan Workers Party (PKK), l’unico serio difensore di Kobane nella regione.
Le limitate risorse disponibili ai guerrieri di Kobane sono assolutamente sproporzionate rispetto agli armamenti a disposizione dell’ISIS. I combattenti di Kobane sono tristemente soli, ma la loro grande determinazione a difendere la loro terra e la loro libertà ha fatto emergere chiaramente lo scandalo dell’ISIS e dei suoi sponsor. La resistenza leggendaria e ammirevole del popolo di Kobane ha motivato stuoli di volontari ad unirsi a loro. Questi volontari hanno raggiunto le trincee di Kobane rompendo l’assedio imposto dalla Turchia e con inaudito coraggio stanno difendendo la città e la gente di Kobane.
L’eroica resistenza di Kobane è un barlume di speranza che merita di essere difeso. Abbiamo bisogno di imparare dall’epica determinazione di Kobane. La guerra di liberazione di Kobane può davvero essere la scintilla della conflagrazione che avverrà sotto i piedi degli USA e degli altri grandi poteri. Alcuni analisti paragonano la resistenza di Kobane a quella di Stalingrado durante la seconda Guerra Mondiale – il punto di svolta, l’inizio della fine del nazismo di Hitler.
Nonostante la censura nei media occidentali, gli sforzi valorosi del popolo di Kobane sono riusciti a risplendere in tutto il mondo e, come una fonte di ispirazione, si sono fatti strada nei cuori di tutte le persone libere del mondo. Kobane ha impartito lezioni importanti a tutte le persone che lottano per la libertà e ha unito intorno allo stesso obiettivo tutte le forze anti-imperialiste e anti-fondamentaliste del mondo. La resistenza leggendaria di Kobane resterà nella storia. Kobane ha già vinto, anche se l’ISIS conquista la regione.
E’ tempo per l’Afghanistan di prendere ispirazione dal popolo indomito di Kobane. Il Solidarity Party of Afghanistan (SPA), nonostante tutte le atrocità che deve affrontare in Afghanistan, e malgrado la solitudine con cui lotta contro gli occupanti e gli ottusi fondamentalisti, proclama il proprio supporto senza riserve per gli strenui sforzi dell’eroico popolo di Kobane.
Dobbiamo ribellarci come il popolo curdo, altrimenti non avremo speranze di emancipazione dalle catene dell’ignoranza e dell’oppressione!
Solidarity Party of Afghanistan (SPA)
1st November 2014

[Trad. a cura di Cisda]

  • Privacy

    Privacy Policy

    Informativa Cookie

  • Calendario eventi

    January  2019
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3 4 5 6
    7 8 9 10 11 12 13
    14 15 16 17 18 19 20
    21 22 23 24 25 26 27
    28 29 30 31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso