OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Storie di successo dei corsi di alfabetizzazione per le donne

|

Posted on | January 2, 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

da Rawa, 24 dicembre 2017

Amina è una ragazza di 16 anni cui era stato impedito di frequentare la scuola e imparare a leggere e scrivere. “Ho trascorso molti anni in Pakistan e sono tornata in Afghanistan alcuni anni fa. In Pakistan da bambina ho frequentato una Madrassa, ma la mia famiglia non mi ha permesso di continuare nemmeno quella”, dice. Quando la sua famiglia si trasferì a [°°°], avrebbe voluto iniziare a frequentare la scuola, ma i suoi zii non glielo permisero. Amina non tentò nemmeno di opporsi ai suoi zii, che minacciavano di decapitarla se avesse lasciato la sua casa perché per loro era una questione d’onore.
La madre di Amina capiva la passione di sua figlia per lo studio, ma non le permetteva di frequentare la scuola per paura che le accadesse qualcosa. Tuttavia, quando Rawa aprì un corso di alfabetizzazione vicino alla loro casa, Amina lo vide come una preziosa occasione e supplicò la madre di permetterle di frequentarlo. Finalmente la madre le diede il permesso, ma senza farlo sapere a suo padre e ai suoi zii.
“Quando ho saputo del corso, mi sono subito iscritta. I miei zii non scopriranno che lo frequento perché è vicino alla nostra casa”, disse ai membri di RAWA.
Con grande zelo, velocemente a leggere e scrivere. Non perse un solo giorno e sfruttò appieno il tempo a disposizione. Un giorno il padre la vide aiutare il fratello minore nei suoi studi scolastici (a lui era permesso frequentare la scuola) e le chiese con stupore dove aveva imparato a leggere e scrivere. La madre fu quindi costretta a raccontargli tutta la storia. Sebbene tutti si aspettassero che da quel momento il padre le avrebbe proibito di uscire di casa, lui fu così impressionato dall’intelligenza e dalla determinazione di Amina da permetterle di frequentare prima il corso e poi la scuola. Il giorno successivo Amina venne al corso di alfabetizzazione e diede la meravigliosa notizia alle insegnanti, che subito l’accompagnarono alla scuola per l’iscrizione e le procurarono i libri e la cancelleria necessari. Oggi Amina frequenta sia la scuola che il corso.
Quando il corso celebrò la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il 25 novembre, ad Amina fu consegnato un certificato di apprezzamento per la sua determinazione e il suo impegno. Ricevendolo dichiarò: “Questo corso ha cambiato la mia vita. Ho iniziato a frequentarlo con la speranza di imparare a leggere e a scrivere per poter frequentare la scuola successivamente, ma il mio desiderio è stato esaudito prima di quanto mi aspettassi. Mentre all’inizio ero semplicemente soddisfatta di imparare a leggere e scrivere, ora voglio finire la scuola e diventare qualcosa in futuro. E, più che mai, voglio aiutare altre ragazze a realizzare i loro sogni come ho fatto io. ”

Altre due ragazze, Yasamin e Khalida, con storie simili ad Amina, volevano iniziare la scuola oltre a frequentare il corso. Qualche mese dopo l’inizio del corso, Yasamin disse ai membri di RAWA: “Ho studiato fino alla terza elementare e poi la mia famiglia non mi ha più permesso di studiare, in particolare il mio zio più anziano. Nella nostra famiglia, nessuno può nemmeno uscire dalla propria casa senza il suo permesso, figuriamoci andare a scuola. Un giorno ho sentito che molte donne venute da Kabul volevano fare un corso di alfabetizzazione qui e incoraggiavano le ragazze a studiare e registrarsi. Ho supplicato mia madre che mi permettesse di iscrivermi e lei alla fine ha accettato. Ho imparato molto in sei mesi, e non solo a leggere e scrivere ma anche su altri problemi di cui non avevo mai nemmeno sentito parlare. Ora posso facilmente leggere giornali e riviste e aiutare mia sorella minore e mio fratello nei loro studi scolastici. Ringrazio le persone che hanno fatto questo corso e mi hanno permesso di ottenere così tanto “.

Per mesi i membri di RAWA e gli insegnanti sono andati nelle case di diverse studentesse per sollecitare le famiglie a lasciare che le ragazze frequentassero la scuola e in questo modo hanno alla fine convinto le famiglie di queste due ragazze. Rawa ha sempre usato questi metodi con successo. Questo è solo l’inizio e sappiamo che nel tempo tali sforzi porteranno al risultato che ci prefiggiamo.

  • Calendario eventi

    January  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
    1 2 3 4 5 6 7
    8 9 10 11 12 13 14
    15 16 17 18 19 20 21
    22 23 24 25 26 27 28
    29 30 31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso