OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Cercasi sponsor per un progetto di reinserimento sociale delle donne maltrattate in Afghanistan.

|

Posted on | November 6, 2018

6 novembre 2018 Care amiche e cari amici del Cisda, come sapete uno degli aspetti della nostra organizzazione è sostenere e promuovere i progetti delle associazioni di donne che collaborano con noi. Tutti i nostri progetti sono semper da esigenze e richieste sollecitate dai loro che vivono ogni giorno la realtà di quel martoriato paese.

Ci è giunta dalla nostra associazione partner locale Hawca (in inglese: Associazione Umanitaria per l’assistenza alle donne e ai bambini dell’Afghanistan) una proposta per un nuovo progetto. L’idea è di seguire la continuazione dei progetti in corso: la Casa Protetta di Kabul ei Centri di aiuto legale, progetti che il Cisda sostiene (non senza difficoltà, ma d’altronde cosa c’è di facile in Afghanistan?) Sia con donazioni singole ma particolari con sponsorizzazioni di enti e fondazioni.

Nella Casa Protetta “rifugio” le donne che traggono e traggono situazioni da un posto dove si rifugiano lontano dai loro aguzzini, siano familiari o potenti membri della loro comunità. Molto spesso in queste fughe sono accompagnate anche dai loro bambini. In quella casa assistenza medica e psicologica, acquisiscono coscienza dei propri diritti e, tramite il lavoro di centri legali, possono avere il supporto necessario durante l’iter per il divorzio ecc.

Ed ecco che entriamo in scena noi con voi.

After-Shelter ha bisogno di un sostegno per l’avvio che comprenda anche un periodo di addestramento professionale. Il budget per l’avvio e il sostegno di un anno è circa 30.000 euro: di seguito trovate il dettaglio delle spese preventivate da Hawca.
Il progetto potrà essere avviato soltanto se riusciremo ad ottenere l’intera cifra e magari qualcosa in più per garantire anche alcuni mesi oltre l’anno di avvio.

Quindi è necessario trovare sponsor e/o donatori. Si potrebbero contattare ditte di cosmetici,
di alimentari, giornali femminili, ecc. e chiediamo il vostro aiuto per trovare i giusti canali di contatto
nella convinzione della validità del progetto, nella sua sostenibilità dopo l’avvio e nella serietà dell’associazione che lo promuove, Hawca, che sosteniamo da quasi vent’anni e che ha sempre dimostrato competenza, onestà e totale trasparenza nell’aiutare le donne e i bambini più indifesi.

Cisda con le delegazioni che ogni anno si recano in Afghanistan per incontrare le amiche/amici afghani e le associazioni che sosteniamo, ha modo di rendersi conto in loco dell’andamento dei progetti in corso. Anche gli sponsor di questo progetto potranno recarsi nel paese con la nostra delegazione per verificarne l’attuazione.

Siamo fiduciose che, mettendo in comune le nostre reti di conoscenze ed esperienza, riusciremo a far partire anche questo progetto.
Se avete delle idee e dei suggerimenti ci potete contattare all’indirizzo mail
cisdaonlus@gmail.com

Vi ringraziamo per l’attenzione e siamo certe che come sempre saprete esserci di aiuto.
Un affettuoso saluto, le compagne del Cisda.

Spese preventive in euro per avvio progetto rivolto a circa 10 persone per 12 mesi
Affitto 6.000
Utenze 1.200
Riscaldamento 300
Cibo 7.200
Vestiario 600
Arredamento abitazione solo per avvio 1.500
Assistenza sanitaria 1.200
Trasporti per spostamenti in città 1.200
Cancelleria 1.200
Utensili per la cucina 450
Istruttore * 6.000
Materiali per la formazione 3.600
Attrezzature per la formazione 1.000
TOTALE 31.450

* Questa voce potrebbe crescere se si dovessero prendere più istruttori

  • Privacy

    Privacy Policy

    Informativa Cookie

  • Calendario eventi

    November  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3 4
    5 6 7 8 9 10 11
    12 13 14 15 16 17 18
    19 20 21 22 23 24 25
    26 27 28 29 30  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso