OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Rojava: Il villaggio delle donne Jinwar aprirà il 25 novembre

|

Posted on | November 23, 2018

ANF, 22/11/2018

Dopo 2 anni di lavoro, il villaggio di Jinwar aprirà il 25 novembre. Le organizzazioni femministe nella regione di Cizire della Siria settentrionale hanno terminato il villaggio per donne Jinwar, la cui costruzione è iniziata nel dicembre 2016. I residenti si trasferiranno il 25 novembre. Il villaggio ospiterà 30 famiglie, la Mother Uveysh School, l’Accademia Jinwar, un museo e un centro medico.

La scuola del villaggio è stata intitolata alla madre Uveysh del capo del popolo curdo Abdullah Öcalan. Il villaggio è stato costruito per soddisfare i bisogni vitali dei residenti. Il centro medico fornirà anche rimedi naturali.

PERCHÉ JINWAR?
Jinwar è un villaggio che è nato dalla dea Ishtar come riferito dal capo del popolo curdo Abdullah Öcalan e dalla realtà delle donne autosufficienti.
Prima dell’avvio della costruzione, le persone che hanno avviato lo sforzo si sono incontrate con vari ingegneri e organizzazioni femminili e hanno chiesto il loro parere su come il villaggio avrebbe potuto essere costruito. Sulla base delle discussioni, hanno deciso di costruire tutte e 30 le case con l’argilla. La costruzione del villaggio, destinata ad avere una vita comunitaria, è iniziata il 25 novembre 2016. Dopo le analisi di fattibilità e i preparativi, la costruzione delle case è iniziata nel 2017.
C’è anche una stalla dove gli abitanti del villaggio possono ospitare i loro animali.

A CHI È DESTINATO IL VILLAGGIO?
Hanno la priorità le famiglie di persone martirizzate mentre combattono per la libertà della Siria settentrionale. Vedove e donne senza famiglia possono anche rivolgersi alle amministrazioni della Kongreya Star o della Women’s House per stabilirsi nel villaggio.

MEZZI DI SUSSISTENZA
Il villaggio darà la priorità all’agricoltura e all’allevamento in modo che possa essere autosufficiente. Gli abitanti dei villaggi saranno anche in grado di soddisfare le loro esigenze con il negozio e la panetteria costruiti nel villaggio. Jinwar sarà basato sull’autosufficienza, ma mira a fornire mezzi anche gli abitanti dei villaggi vicini in tempo.

TUTTO È MESSO IN COMUNE NEL VILLAGGIO
Attualmente ci sono 8 famiglie insediate nel villaggio, che si basa interamente su una vita comunitaria. La vita inizia presto la mattina e la colazione e i pasti sono condivisi. Gli abitanti del villaggio cucinano e mangiano insieme.
La residente del villaggio Fatma Derwish ha 33 anni e 7 bambini. Lei viene dal distretto di Shadadi di Heseke. “Sono caduto in povertà dopo che mio marito è stato martirizzato durante la guerra. Così ho fatto appello alla Casa delle donne per aiuto “, ha detto Fatma e ha aggiunto che la Women’s House ha suggerito che lei avrebbe potuto stabilirsi a Jinwar, e così ha fatto.

Fatma esprime la sua felicità: “Sono contenta di essere venuta in un posto così speciale. Perché c’è una vita condivisa in questo villaggio. Le donne stanno insieme in tutto e mirano a essere complementari l’una con l’altra. ”
Un’altra donna che ha deciso di venire a Jinwar in circostanze simili dopo che il marito è stato martirizzato è Fatma Emin, che ha espresso la sua gioia nel stabilirsi a Jinwar.
Foto scivolo

UNA DONNA TEDESCA E’ STATA COINVOLTA NELLA COSTRUZIONE
Una donna nel comitato di costruzione si distingue: Nujin Alman. Nujin è in effetti un nome tedesco. Fa parte del comitato di costruzione di Jinwar. Ha detto quanto segue sul perché hanno costruito il villaggio: “Volevamo assicurarci che le donne fossero autosufficienti e costruissero una vita comunitaria in cui i colori delle donne fossero dominanti”.

Jinwar aprirà tutte le famiglie perché si stabiliscano nel villaggio il 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza contro le donne, facendo così il primo passo verso una vita normale.

 

  • Privacy

    Privacy Policy

    Informativa Cookie

  • Calendario eventi

    December  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2
    3 4 5 6 7 8 9
    10 11 12 13 14 15 16
    17 18 19 20 21 22 23
    24 25 26 27 28 29 30
    31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso