OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Accanto al popolo afghano

Posted on | June 10, 2017 afgh-2-109469_210x210

Stefano Galieni. rifondazione.it 1 giugno 2017
Gli 80 morti nel centro di Kabul non sono un evento da considerare “normale”.
Eppure il fatto che alcuni paesi europei come la Germania, l’Olanda e a breve, temiamo, anche l’Italia considerino l’Afghanistan un “paese sicuro” in cui poter rimpatriare coloro che chiedono asilo dovrebbe farci fermare un momento.
L’Afghanistan continua oggi ad essere paese da cui si fugge, per una guerra mai terminata da quasi 40 anni, per l’occupazione militare occidentale da una parte e quella delle milizie talebane dall’altra, per assenza di prospettive di vita decente.
Raccontava Malalai Joya che coloro che tornano “rimpatriati a forza” rischiano doppiamente. A chi le chiedeva se l’ISIS stesse divenendo un problema anche in Afghanistan ha risposto semplicemente:«Oggi l’Isis non è un grosso fenomeno. A comandarla sono ex talebani: cambia solo il nome e la bandiera. Ma attenzione: gli afghani che state rimpatriando in massa dall’Europa finiranno vittime della droga oppure arruolati dall’Isis e altri gruppi a 600 dollari al mese».

Share on Facebook

“Doveva finire male, è finita peggio”

Posted on | June 5, 2017 0adc38a5-2c22-4e6e-f6cd-ea09eed402c6

NIcola Carella Dinamopress 5 giugno 2017
Deportati dall’Europa in un paese in guerra ma dichiarato “sicuro”, usati come carne da cannone nella guerra contro Isis: i rifugiati afghani che le cancellerie europee non vogliono. Inchiesta sulle pericolose connessioni Berlino-Kabul-Teheran.

Share on Facebook

NGO: Stop alle deportazioni in Afghanistan delle famiglie richiedenti asilo “Le condizioni di sicurezza in Afghanistan sono peggiorate”, ha dichiarato il portavoce di Amnesty International Horia Mosadiq.

Posted on | April 26, 2017

+31MAG.nl, 24 aprile 2017. Otto organizzazioni per i diritti umani, tra cui Unicef ​​e Amnesty International, hanno chiamato in causa i Paesi Bassi per smettere di deportare le famiglie con bambini piccoli in Afghanistan. La situazione nel paese è instabile e non sicura per le famiglie. “Le condizioni di sicurezza in Afghanistan sono peggiorate”, ha […]

Share on Facebook

NOI, MINORI AFGHANI DI ATENE, COSTRETTI A PROSTITUIRCI CON GLI ANZIANI PUR DI SOPRAVVIVERE.

Posted on | January 10, 2017

The Post Internazionale, di Fernanda Pesce Blazquez, 10 gennaio 2017. Bloccati nella capitale, migliaia di minori stranieri non accompagnati vendono il loro corpo agli anziani, a cifre irrisorie, per sostenersi e poter lasciare la Grecia. ESCLUSIVO DA ATENE – Amir è un ragazzo afghano di 16 anni e ha un grande sogno: diventare medico. Ogni […]

Share on Facebook

Merkel ci ripensa: Non possiamo ospitare tutto l’Afghanistan. Via in 100mila

Posted on | December 10, 2016 angela-merkel-pensosa-ansa-300x193

di Redazione Blitz, 30 novembre 2016
La Germania sta pianificando il rimpatrio di 100.000 persone a cui è stato negato l’asilo politico, dopo che la Merkel ha ammesso: “Non è possibile che tutti i giovani dall’Afghanistan si rifugino da noi”.

Share on Facebook

Attenzione sulla difficile situazione dei rimpatriati dal Pakistan

Posted on | October 25, 2016 refugeeeeeees-25

Ziaurrahman Yar 25 ottobre 2016 Tolonews
Migranti afghani che recentemente sono rientrati in massa in Afghanistan dai campi per rifugiati in Pakistan ora stanno combattendo per la sopravvivenza nel loro paese.

Share on Facebook
keep looking »
  • Calendario eventi

    June  2017
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3 4
    5 6 7 8 9 10 11
    12 13 14 15 16 17 18
    19 20 21 22 23 24 25
    26 27 28 29 30  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso