OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Continua l’occupazione in Afghanistan: continuano la guerra, il fondamentalismo e i crimini

Posted on | October 28, 2018

Tratto da Solidarity Party of Afghanistan, 7 Ottobre 2018 Traduzione di: Cristina Cangemi, Giulia Giunta, Ester Peruzzi, Sara Somaini Questo è il diciassettesimo anno di prigionia del popolo afghano sotto l’occupazione degli Stati Uniti, della NATO e del regime dei loro tirapiedi locali. Ora è chiaro a tutti, ad eccezione di quelli i cui occhi […]

Il Summit NATO e il futuro della guerra in Afghanistan

Posted on | July 17, 2018

ISPI  Claudio Bertolotti 13 luglio 2018
Tra i temi sul tavolo, non il principale ma certamente quello che tiene vincolata la NATO da ormai 18 anni, è la guerra in Afghanistan e l’impegno per il futuro dell’Alleanza con il governo di Kabul. L’AFGHANISTAN RIMANE NELL’AGENDA DELLA NATO FINO AL 2024. Molto soddisfatto il governo afghano, presente a Bruxelles con i due massimi rappresentanti – il presidente Ashraf Ghani e il primo ministro esecutivo Abdullah Abdullah –, che ottiene molto: il rinnovo fino al 2024 del sostegno economico all’Afghanistan.

Afghanistan. Diciassette anni di occupazione e la metà del paese è in mano ai Talebani

Posted on | May 13, 2018

da Contropiano, AA, 5 maggio 2018
Quasi diciassette anni fa, l’Afghanistan veniva prima bombardato e poi invaso da migliaia di militari delle potenze della Nato a seguito degli Stati Uniti. I risultati confermano che è stata una guerra inutile.

Obiettivi e responsabilità di Nato e Italia in Afghanistan

Posted on | February 9, 2018

di Claudio Bertolotti, ISPI, 2 febbraio 2018
Il 2018 è il diciottesimo anno di guerra in Afghanistan, il quarto anno di operatività della missione di contro-terrorismo Freedom Sentinel e della missione a guida NATO Resolute Support Una guerra, nella sostanza persa perché non vinta, che ha visto i due principali gruppi di opposizione armata prendere possesso di molte aree del paese e le forze afghane a indietreggiare.

Solleviamoci per Afrin: difendiamo la Rivoluzione delle donne in Rojava!

Posted on | January 30, 2018

Ufficio Relazioni delle Donne Curde  (REPAK) 29 Gennaio, 2018
Appello e chiamata all’azione e in Difesa della Rivoluzione delle donne in Rojava.
Oggi è il decimo giorno del tentativo dello stato turco di occupare militarmente la città curda di Afrin nel Nord della Siria (Rojava). Dal 20 Gennaio 2018 l’esercito turco e i suoi alleati jihadisti stanno attaccando la regione da terra e con bombardamenti aerei. Non stanno solo prendendo di mira le Unità di Difesa del Popolo e delle Donne YPG e YPJ, che hanno combattuto l’ISIS coraggiosamente e con successo, ma anche coscientemente i civili e i patrimoni culturali. Fino ad oggi secondo le stime ufficiali del Cantone di Afrin sono 60 i civili ad essere stati uccisi e 153 feriti durante gli attacchi.

AEREI DA GUERRA TURCHI BOMBARDANO SITI ARCHEOLOGICI A AFRIN

Posted on | January 29, 2018

Lower Class Magazine 29 gennaio 2018
Dal 20 gennaio 2018 lo Stato turco ha iniziato una guerra di annientamento contro la regione autonoma di Afrin che fa parte della Federazione Democratica Siria del Nord. Da oltre una settimana continuano gli attacchi contro la popolazione. Attraverso bombardamenti mirati e a ampio raggio da parte di aerei da guerra turchi, finora sono stati assassinati oltre 80 civili. Tra loro molti bambini, centinaia di persone sono rimaste ferite. Anche i siti storici Nebi Huri (Cirro) e il tempio di Ain Dara sono diventati bersagli. Quest’ultimo è stato quasi completamente distrutto.

  • Privacy

    Privacy Policy

    Informativa Cookie

  • Calendario eventi

    December  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2
    3 4 5 6 7 8 9
    10 11 12 13 14 15 16
    17 18 19 20 21 22 23
    24 25 26 27 28 29 30
    31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso