OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



SOTTO UN CIELO DI STOFFA, AVVOCATE A KABUL

Posted on | May 21, 2017 CieloStoffa

Cristiana Cella, attivista CISDA Le donne afghane vivono una vita inimmaginabile per noi. Private di ogni diritto, sono costrette a subire una violenza quotidiana, nelle loro famiglie, nella società, nelle istituzioni. Una violenza che continua a peggiorare nella quasi totale impunità. Ma non sono solo vittime, sono donne forti, capaci di combattere e accudire con […]

Share on Facebook

Afghanistan: attacco armato alla tv a Jalalabad, Isis rivendica

Posted on | May 17, 2017

Ansa.it, Kabul 17 Maggio 2017 Un gruppo di uomini armati ha attaccato l’edificio che ospita la tv di Stato afghana nel centro di Jalalabad ed ha ingaggiato uno scontro a fuoco con gli uomini della sicurezza. Lo ha annunciato il portavoce del governatore locale, Attaullah Khughyani, senza fornire ulteriori dettagli. “Possiamo confermare – ha detto […]

Share on Facebook

Dove sono andate le 3.485 donne e bambine Yazide?

Posted on | May 10, 2017 raqqa-2-599x275

di Erdogan Altan, dal sito di UIKI, 7 maggio 2017
È ancora in corso la vendita di donne e bambine nei mercati preposti nel centro della città di al-Raqqa. Qual è il destino delle 3.485 donne e bambine yazide che sono state fatte sparire negli ultimi cinque mesi?

Share on Facebook

Una vita in pericolo per difendere i diritti Umani: incontro con Malalai Joya

Posted on | May 6, 2017 volantino

Gruppo donne del presidio NoDalMolin 6 maggio 2017
Una vita in pericolo per difendere i diritti Umani: incontro con Malalai Joya, già parlamentare afghana e strenua sostenitrice dei diritti delle donne. Venerdì 12 maggio 2017 alle ore 18.00 presso il bocciodromo in via Rossi, 198 – Vicenza

Share on Facebook

“Sono una criminale. Qual è il mio crimine?”: il tributo di vite umane dell’aborto in Afghanistan

Posted on | May 5, 2017 4832

Sune Engel Rasmussen e Fatima Faizi Kabul The Guardian 26 aprile 2017

L’aborto in Afghanistan è severamente stigmatizzato e raramente legale. Tuttavia il numero di aborti illegali è in aumento, grazie anche alla maggior presenza di ostetriche qualificate.
In Afghanistan l’aborto legale è permesso per salvare la vita della madre o se il bambino dovesse nascere con grave disabilità. In casi rari le donne possono ottenerlo se troppo povere per crescere un bambino. In questo caso a decidere è un consiglio di religiosi. Sembra strano ma è più facile ottenerlo con questa motivazione nelle aree controllate dai Talebani.
Senza un’educazione sulla contraccezione, l’aborto diventa una sorta di controllo delle nascite. Non ci sono statistiche precise ma approssimativamente 50.000 donne sono morte per aborti illegali.

Share on Facebook

Il rifugio delle donne afghane chiuderà senza il vostro aiuto.

Posted on | April 30, 2017

SOSTENIAMO HAWCA, CHE GESTISCE UNA CASA PER DONNE MALTRATTATE A KABUL, DOVE OGNI ANNO OLTRE 200 DONNE TROVANO PROTEZIONE E AIUTO LEGALE E PSICOLOGICO DI SEGUITO L’APPELLO DI NAJIA KARIMI, LA DIRETTRICE DI HAWCA. da DDA, 29 marzo 2017 Vi sto scrivendo da Kabul, dove l’Humanitarian Assistance for the Women and Children of Afghanistan HAWCA […]

Share on Facebook
keep looking »
  • Calendario eventi

    May  2017
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
    1 2 3 4 5 6 7
    8 9 10 11 12 13 14
    15 16 17 18 19 20 21
    22 23 24 25 26 27 28
    29 30 31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso