OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



«Io ho portato la bara di Farkhunda Nessuno se l’aspettava da noi afghane»

Posted on | April 16, 2015

La 27ventisettesima Ora Iblog del Corriere della sera, 16 aprile 2015, di Viviana Mazza “Una ragazza uccisa dalla folla, le donne protagoniste al suo funerale. Ora parla una di loro, Munera Yousufzada, 30 anni e una figlia di 10: “Abbiamo violato le regole della tradizione e della religione perché sono state dirottate dagli uomini” Sono [...]

Share on Facebook

Afghanistan. La vita “sul filo” delle donne che difendono le donne

Posted on | April 13, 2015

Osservatorioiraq, 12 aprile, Anna Toro Ogni giorno subiscono violenze, minacce, uccisioni a causa del loro lavoro in difesa dei diritti e dell’educazione femminile, mentre il governo e le autorità non fanno nulla per difenderle. La denuncia arriva dall’ultimo rapporto di Amnesty International. Nargis è una giovane giornalista tajika che durante il suo lavoro si rifiuta [...]

Share on Facebook

Ritrovati in Afghanistan i corpi di cinque operatori di Save the children

Posted on | April 11, 2015 Le vittime facevano parte dello staff locale di Save the Children (AFP/File)

Internazionale 11 aprile 2015
I corpi di 5 operatori della ONG Save the Children, sequestrati 40 giorni fa, sono stati ritrovati nella provincia di Uruzgan. C’era stata una richiesta di scabio con 12 prigionieri.

Share on Facebook

Afghana violentata e arrestata per adulterio costretta a sposare il suo stupratore: Gulnaz è prigioniera della società (FOTO, VIDEO)

Posted on | April 10, 2015 n-AFGHANA-large570

Redazione di L’Huffington Post 9 aprile 2015
La donna racconta di essere stata assalita dal marito di sua cugina quando aveva 16 anni, venendo in seguito arrestata per “adulterio forzato” – crimine per cui è prevista una pena di reclusione pari a 12 anni- e costretta a partorire in carcere la bambina che era stata concepita durante lo stupro. E’ stata liberata grazie ad un decreto presidenziale ma, uscita di prigione, ha creduto che l’unico modo in cui potesse reintegrarsi nella società afghana fosse sposare il suo stupratore.

Share on Facebook

Afghanistan, Amnesty: governo e comunità internazionale voltano le spalle alle donne

Posted on | April 8, 2015 (Foto di The Advocacy Project / Foter / CC BY-ND)

Amnesty International 7 aprile 2015 Redazione Italia
Il rapporto, intitolato “Le loro vite in gioco”, illustra come importanti sostenitrici dei diritti delle bambine e delle donne (dottoresse, insegnanti, avvocate, poliziotte e giornaliste) siano state prese di mira non solo dai talebani ma anche dai signori della guerra e da rappresentanti del governo. Le leggi che dovrebbero proteggerle sono mal applicate o non lo sono affatto, mentre la comunità internazionale sta facendo ben troppo poco per alleviare la loro sofferenza.

Share on Facebook

Per le donne afghane, la violenza rimane radicata.

Posted on | April 8, 2015 Martedì 17 febbraio 2015, una ragazza afghana di 17 anni arriva da un

Rahim Faiez e Lynne O’Donnell 7aprile 2015 Associated Press Rawanews

La storia della ragazza può essere al limite della brutalità, ma coloro che lavorano sui diritti dicono che la violenza e gli abusi sulle donne rimangono uno dei problemi più profondamente radicati in Afghanistan.

Share on Facebook
« go backkeep looking »
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Calendario eventi

    May  2015
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3
    4 5 6 7 8 9 10
    11 12 13 14 15 16 17
    18 19 20 21 22 23 24
    25 26 27 28 29 30 31
  • Categorie

  • Menu di accesso