OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Afghanistan: a ricostruire la galera per adultere… hanno pensato i militari italiani!

Posted on | February 7, 2015 images-5

laglasnost 5 febbraio 2015 worlpress.com
I militari italiani hanno realizzato anche un carcere femminile per donne afghane a Herat e sembra essere il fiore all’occhiello che dovrebbe dimostrare l’efficacia della presenza umanitaria in Afghanistan. In quella galera ci sono donne condannate per adulterio, abbandono del tetto coniugale, stupro, nel senso che la donna che subisce uno stupro va in galera, poi ci sono quelle alle quali è stato imposto un matrimonio forzato, possibilmente con un uomo di 30 anni più vecchio, e per fuggire dalla violenza domestica, di cui erano vittime, sono scappate, hanno ferito o ammazzato il marito, perché, così come loro stesse dicono, parrebbe più sicuro, per loro, ripudiate da parenti e dalla mentalità del luogo, restare in galera.

Share on Facebook

Afghanistan, il brand della libertà

Posted on | January 25, 2015 bye ISAFjpg

dal blog di Enrico Campofreda, 25 gennaio 2015
Da un mese a questa parte nella ‘città proibita’ di Kabul il marchio dell’Enduring Freedom è diventato Freedom’s Sentinel.

Share on Facebook

Le norme sui Droni in Afghanistan rimangono invariate, per questo e per altri motivi la guerra non è davvero finita

Posted on | January 9, 2015 amx-300x204

RollingStone, 7 gennaio 2015 di John Knefel Anche se molti americani possono non essersene accorti, il 28 dicembre ha segnato quello che il governo degli Stati Uniti ha chiamato la fine ufficiale della guerra in Afghanistan. Quella guerra è stata la più lunga nella storia degli Stati Uniti – ma nonostante il nuovo annuncio che [...]

Share on Facebook

Missione Isaf, inglorioso addio alle armi

Posted on | January 5, 2015 afghanistanisaf

Blog di E. Campofreda, 29/12/2014 Via dall’Afghanistan, ma non del tutto. Chi torna a casa sono 40.000 militari (32.000 statunitensi) della missione Isaf che conclude il suo ciclo di tredici anni di “guerra al terrore” dagli esiti disastrosi. Ufficialmente ha lasciato sul terreno 3.500 suoi uomini, ma ci sono anche i cadaveri non conteggiati di [...]

Share on Facebook

Nel rapporto sulle torture la mappa dei Paesi che ospitavano le prigioni segrete della Cia

Posted on | December 10, 2014 B4bbAVjIgAAxKxE

ADNKRONOS 10 dicembre 2014
Nel rapporto i diversi paesi e le diverse prigioni segrete vengono identificati con un colore. Per l’Afghanistan i colori sono quattro come le prigioni segrete, grigio, cobalto, arancione e marrone.

Share on Facebook

Afghanistan: Usa chiudono carcere Bagram

Posted on | December 10, 2014 277864de31612f6db711c7148faa175a

Redazione ANSA NEW YORK 10 dicembre 2014
Pentagono, non abbiamo più detenuti nel Paese.

Share on Facebook
« go backkeep looking »
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Calendario eventi

    March  2015
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1
    2 3 4 5 6 7 8
    9 10 11 12 13 14 15
    16 17 18 19 20 21 22
    23 24 25 26 27 28 29
    30 31  
  • Categorie

  • Menu di accesso