OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Turchia, kurdi e le elezioni autoritarie

Posted on | May 23, 2018

Enrico Campofreda dal suo Blog 23 maggio 2018
A un mese dalle elezioni politiche e presidenziali turche l’opposizione kurda è mobilitata a divulgare i tre terribili anni di repressione che hanno colpito suoi attivisti e la popolazione e a riorganizzare il partito (Hdp) per la resistenza elettorale, soprattutto nel sud-est del Paese. L’opposizione democratica cerca di tenere aperti sia propri canali di presenza sul territorio e nelle istituzioni, sia di tessere relazioni con altre forze politiche.

Afrin all’ombra delle elezioni

Posted on | May 21, 2018

Uikionlus.com 20 maggio 2018
Le intenzioni a lungo termine di Erdogan sono per una modifica della demografia della regione. La Turchia che prima della sua occupazione ad Afrin ha occupato la regione di Jarablus, Azez, Mare fino a Al-Bab insieme al cosiddetto ESL, non ha lasciato incolume un singolo villaggio curdo e ha scacciato tutti gli oppositori curdi, turkmeni, armeni e arabi. Ha portato in questa regione l’ESL da tutta la Siria, le sue famiglie, siriani fuggiti in Turchia e propri sostenitori. Forse non è riuscita a turchizzare questa regione ma evidente l’ha “erdoganizzata‘ e ‚Akpizzata‘. Questa regione ora è piena di sostenitori dell’AKP e di Erdoğan. I pochi curdi e altri oppositori sono costretti a rimanere in silenzio. un maggiore sostegno per le forze democratiche della Turchia, che nonostante la forte repressione non si sono ancora arrese, può rappresentare una protezione contro la spregevole politica statale e continuare a denunciare le devastazioni e i saccheggi. Le elezioni del 24 giugno andrebbero considerate in questo contesto.

KABUL OFFRE LA PACE AI TALEBANI SENZA PRECONDIZIONI. O QUASI

Posted on | March 2, 2018

Giuliano Battiston, IlManifesto, 1 Marzo 2018
Un lungo discorso in tre lingue: prima inglese, poi dari, infine pashto. Così ieri il presidente afghano Ashraf Ghani ha reso pubblica la più clamorosa offerta di pace mai fatta ai Talebani, il principale gruppo antigovernativo del Paese.

Afghanistan, l’inesauribile guerra

Posted on | February 18, 2018

Blog di E. Campofreda, 14/2/2018 La quiete di questi giorni, dopo il mese del terrore (233 vittime solo di attentati, dal 28 dicembre al 29 gennaio scorsi), non illude nessuno. La guerra afghana può riprendere come nei peggiori anni dell’occupazione Nato (2009-2012), quando le truppe anti talebane toccavano il massimo: 110.000 marines, 30.000 contractors, 300.000 […]

“Shaesta Waiz, prima pilota ‘afghana’ …e poi ci sono le vittime”

Posted on | November 12, 2017

Cisda, 15 novembre 2017
I media hanno raccontato di una giovane donna afghana, “eroina” simbolo di speranza per tutte le bambine… Ma chi è realmente Shaesta Waiz? Il popolo vittima della guerra la conosce

Kurdistan, le conseguenze del sogno referendario

Posted on | September 26, 2017 al seggio

Enrico Campofreda 26 settembre 2017 dal suo Blog
I dati ufficiosi del referendum sull’agognata indipendenza in Kurdistan sono che ha votato il 78% degli aventi diritto e il sì supera il 93%. I dati ufficiali saranno noti entro giovedì. Le telecamere di numerose emittenti accorse a Erbil mostrano gente gioiosa che celebra un giorno considerato storico, seppure potrebbe risultare l’anticamera d’una deriva anche pericolosa.

keep looking »
  • Calendario eventi

    May  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3 4 5 6
    7 8 9 10 11 12 13
    14 15 16 17 18 19 20
    21 22 23 24 25 26 27
    28 29 30 31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso