OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Minori afghani: Italia, paese di transito preferito?

Posted on | September 24, 2017 Afghan-minors-foto

di Jelena Bjelica e Fabrizio Foschini

Da: AAN (Afghanistan Analysts Network), 6 settembre 2017
Sono oltre 100.000 i minori afghani non accompagnati, che hanno chiesto asilo in Europa tra il 2008 e il 2016, facendo dell’Afghanistan il paese di origine con il maggior numero di rifugiati di questa tipologia. Mentre la Germania e la Svezia hanno ricevuto di gran lunga il maggior numero di domande, l’Italia è diventata una tappa importante nel lungo viaggio verso altre destinazioni europee. La sua importanza come paese di transito è diminuita negli ultimi due anni, ma un piccolo numero di minori bloccati nei Balcani e in Grecia continuano ad arrivare alla spicciolata. Jelena Bjelica e Fabrizio Foschini di AAN (Afghanistan Analysts Network) hanno visitato Roma, Trieste e Gorizia per valutare la situazione dei minori afghani non accompagnati e studiare la nuova legge italiana varata per proteggerli.

Share on Facebook

Afghanistan, allarme per gli italiani: la Cooperazione lascia Kabul.

Posted on | July 7, 2017

La Repubblica, di GIAMPAOLO CADALANU, 7 luglio 2017 Sempre meno occidentali nella capitale, dopo l’attentato del 31 maggio nella “zona verde”. La diplomazia: “Solo una misura di sicurezza” È massima allerta per gli italiani in Afghanistan: seguendo l’esempio delle altre rappresentanze occidentali, nelle prossime ore il personale della Cooperazione verrà evacuato quasi completamente, mentre il […]

Share on Facebook

La protesta delle donne contro il vertice G20 è forte e variegata

Posted on | June 29, 2017 G 20

Uiki Onlus, 27/6/2017
Come Associazione delle Donne del Kurdistan in Germania (YJK-E) e Ufficio delle Donne per la Pace (Cenî), condanniamo la politica del G20 ostile alle donne, basata sullo sfruttamento e la repressione. Gli Stati del G20 rappresentano una politica del dominio e un sistema economico che si contrappone in modo distruttivo alle persone, alla natura e alla vita.

Share on Facebook

“Doveva finire male, è finita peggio”

Posted on | June 5, 2017 0adc38a5-2c22-4e6e-f6cd-ea09eed402c6

NIcola Carella Dinamopress 5 giugno 2017
Deportati dall’Europa in un paese in guerra ma dichiarato “sicuro”, usati come carne da cannone nella guerra contro Isis: i rifugiati afghani che le cancellerie europee non vogliono. Inchiesta sulle pericolose connessioni Berlino-Kabul-Teheran.

Share on Facebook

L’Europa vista da Kabul

Posted on | April 9, 2017 8888-623x415

di Giuliano Battiston, Sbilanciamoci Info
Vista da Kabul, Baghdad, Damasco, il Cairo o Tripoli, l’Europa non ha il volto rassicurante di chi invoca e promuove democrazia e diritti, ma quello minaccioso di chi, per mantenere i propri privilegi, è disposto a tutto

Share on Facebook

Diritti umani, le buone pratiche Ue

Posted on | April 9, 2017 images

di Francesco Martone, Sbilanciamoci Info
Alcuni paesi europei prevedono misure e sistemi per la tutela dei difensori dei diritti umani, di recente presi come riferimento per le linee guida adottate dal governo canadese e da Svizzera e Norvegia

Share on Facebook
  • Calendario eventi

    October  2017
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1
    2 3 4 5 6 7 8
    9 10 11 12 13 14 15
    16 17 18 19 20 21 22
    23 24 25 26 27 28 29
    30 31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso