OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



2.350 civili rapiti ad Afrin dall’occupazione

Posted on | October 28, 2018

Tratto da UIKI Onlus, 24 ottobre 2018 L’esercito turco invasore e i mercenari alleati continuano con i loro crimini contro i civili, i valori umani, la cultura e la natura ad Afrin, che è sotto la loro occupazione da più di 7 mesi. Il Cantone di Afrin, nel nord della Siria, rimane sotto l’invasione dell’esercito […]

L’Organo di difesa dei diritti umani conferma le razzie dei ribelli sostenuti dai Turchi e la distruzione di proprietà ad Afrin

Posted on | June 22, 2018

di Wladimir van Wilgenburg, theregion.org, 14 giugno 2018
Nella relazione di giovedì, la Human Rights Watch (HRW) sostiene che i gruppi armati dell’Esercito Siriano Libero (ESL) sostenuti dai turchi abbiano occupato, saccheggiato e distrutto le proprietà dei civili curdi nel cantone di Afrin nel nord della Siria.

Afrin all’ombra delle elezioni

Posted on | May 21, 2018

Uikionlus.com 20 maggio 2018
Le intenzioni a lungo termine di Erdogan sono per una modifica della demografia della regione. La Turchia che prima della sua occupazione ad Afrin ha occupato la regione di Jarablus, Azez, Mare fino a Al-Bab insieme al cosiddetto ESL, non ha lasciato incolume un singolo villaggio curdo e ha scacciato tutti gli oppositori curdi, turkmeni, armeni e arabi. Ha portato in questa regione l’ESL da tutta la Siria, le sue famiglie, siriani fuggiti in Turchia e propri sostenitori. Forse non è riuscita a turchizzare questa regione ma evidente l’ha “erdoganizzata‘ e ‚Akpizzata‘. Questa regione ora è piena di sostenitori dell’AKP e di Erdoğan. I pochi curdi e altri oppositori sono costretti a rimanere in silenzio. un maggiore sostegno per le forze democratiche della Turchia, che nonostante la forte repressione non si sono ancora arrese, può rappresentare una protezione contro la spregevole politica statale e continuare a denunciare le devastazioni e i saccheggi. Le elezioni del 24 giugno andrebbero considerate in questo contesto.

Richiesta di protezione internazionale per il ritorno della popolazione ad Afrin

Posted on | April 15, 2018

Da Uiki, 9 aprile 2018

Hêvî Mistefa, co-presidente dell’Amministrazione del Cantone di Afrin, chiede protezione internazionale per il ritorno della popolazione civile. Il “Consiglio di Afrin” fondato dallo stato turco è un “consiglio traditore”, ha detto.

TURCHIA. ARRESTATI GLI UNIVERSITARI CONTRO LA GUERRA AD AFRIN

Posted on | March 26, 2018

NenaNews, 26 Marzo 2018
Oltre 500 persone sono state arrestate dal 20 gennaio, quando la campagna militare “Ramo d’Ulivo” contro Afrin è iniziata, per post critici online o proteste in strada.

Le donne di Afrin chiedono alla comunità internazionale di rompere il silenzio sugli attacchi

Posted on | March 7, 2018

Uikionlus 6 marzo 2018
Le organizzazioni delle donne ad Afrin hanno fatto appello a tutte le organizzazioni dei diritti umani, alle istituzioni e alla Nazioni Unite per rompere il silenzio, proteggere l’eredità e la storia delle donne e fermare lo spargimento di sangue e la perdita di vite innocenti.

keep looking »
  • Privacy

    Privacy Policy

    Informativa Cookie

  • Calendario eventi

    December  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2
    3 4 5 6 7 8 9
    10 11 12 13 14 15 16
    17 18 19 20 21 22 23
    24 25 26 27 28 29 30
    31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso