OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Afghanistan nel caos: prove di guerra civile prima delle elezioni

Posted on | July 15, 2018

Di Claudio Bertolotti per ISPIonline, 5 luglio 2018
Continua a preoccupare la situazione afghana, al secondo giorno di proteste a Maimanah, capitale della provincia di Faryab e caposaldo del gruppo di potere uzbeco, in seguito all’arresto di Nizamuddin Qaisari, comandante della forza di polizia locale: sigla sotto la quale si nasconde una milizia privata fedele al vice presidente afghano e signore della guerra Rashid Dostum, in esilio in Turchia e accusato di crimini di guerra, tortura e violenza nei confronti di avversari politici.

L’offensiva taliban e l’impasse afgana

Posted on | June 23, 2015 111593-md

Internazionale 22 giugno 2015
L’attacco al parlamento di Kabul è solo l’ultimo di una lunga serie di attentati che fanno parte dell’offensiva estiva dei taliban in Afghanistan. Quest’anno l’offensiva si è rivelata più sanguinosa e decisiva rispetto agli anni passati: negli ultimi giorni i taliban hanno conquistato due distretti della provincia settentrionale di Kunduz.
Secondo alcuni osservatori, l’Afghanistan sta attraversando la peggiore crisi politica e militare dall’offensiva contro il paese guidata dagli Stati Uniti nel 2001.

Ghani-taliban, incontri qatarini

Posted on | May 7, 2015 10AFGHANISTAN-master675

Enrico Campofreda 4 maggio 2015 dal suo Blog
Nell’ufficio talebano in Qatar, che dal 2013 rappresenta una realtà e in questi giorni ospita le fazioni. Domenica scorsa l’iniziativa ha avuto un ennesimo rilancio, sotto la conduzione del presidente Ghani che definisce i dialoghi “discussione scientifica”, mentre i taliban l’etichettano come “conferenza di ricerca”.
Nelle trattative è presente una novità: la delegazione governativa conta anche tre donne, che per la prima volta si presentano al cospetto del fondamentalismo talebano con quel ruolo attivo, cancellato anche dai divieti imposti nel quinquennio del loro governo oscurantista (1996-2001).

Gli afghani bocciano il presidente Ghani, pace con i Talebani è priorità solo per il 12%

Posted on | May 5, 2015 ghani_ashraf_xin

Adnkronos 5 maggio 2015

Articolo pubblicato il: 05/05/2015
Cala in Afghanistan la popolarità di Ashraf Ghani, salito al potere dopo 13 anni di governo di Hamid Karzai. Da un sondaggio realizzato dall’afghana Atr Consulting e ToloNews emerge come il 43,5% degli afghani “non sia assolutamente soddisfatto” del nuovo presidente. A gennaio era della stessa opinione il 32% della popolazione del Paese martoriato da decenni di guerre.
E, mentre si parla di nuovi tentativi di colloqui di pace con i Talebani, l’inchiesta rivela come solo il 12,1% degli afghani ritenga che la priorità del governo di Kabul debba essere il raggiungimento di un accordo di pace con i seguaci del mullah Omar.

Afghanistan, altro che ritiro: 10mila marine restano nel 2015

Posted on | March 25, 2015 400x225_302802

Giuliano Battiston 25 marzo 2015 Il Manifesto
Usa. Ieri l’annuncio del presidente degli Stati Uniti nella conferenza stampa con Ashraf Ghani, da alcuni giorni in visita negli Stati Uniti. «Circa 10.000 sol­dati rimar­ranno per tutto il 2015». Un bel cam­bio di mar­cia, rispetto a quanto annun­ciato nel cele­bre discorso del 27 mag­gio 2014, quando il pre­si­dente Usa aveva dato tempi e numeri pre­cisi del ritiro:

  • Privacy

    Privacy Policy

    Informativa Cookie

  • Calendario eventi

    November  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3 4
    5 6 7 8 9 10 11
    12 13 14 15 16 17 18
    19 20 21 22 23 24 25
    26 27 28 29 30  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso