OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



L’Exdeputata Malalai Joya: «L’Isis arruolerà gli afghani respinti dall’Europa»

Posted on | June 1, 2017

Corriere della sera Esteri, di Viviana Mazza, 31 maggio 2017. La «donna più coraggiosa dell’Afghanistan» espulsa dal parlamento per aver accusato i Signori della Guerra: «Nel 2001 speravamo negli Stati Uniti, ma non sono stati onesti» «Siamo la generazione perduta. Nella vita abbiamo visto solo sangue, esodi, occupazione, guerra», dice al Corriere Malalai Joya. L’hanno […]

Share on Facebook

Paura e dubbi per il ritorno del “macellaio di Kabul” per colloqui di pace.

Posted on | May 5, 2017 3957

Sune Engel Rasmussen The Guardian Kabul 4 maggio 2017
Gulbuddin Hekmatyar, uno dei più famosi signori della guerra afghani, accusato di molteplici attacchi terroristici e crimini di guerra è tornato trionfalmente a Kabul, perdonato dal governo afghano, come parte dell’accordo di pace.
Per alcuni questo rientro ha riportato alla mente la guerra civile degli anni ’90, quando la capitale era bombardata dalle varie fazioni in guerra.
Il gruppo Hezb-i-Islamisi di Hekmatyar si pensa abbia distrutto e ucciso più di ogni altro signore della guerra. Primeggia tra tutti per un primato assoluto di abusi sui diritti umani. Oltre a bombardamenti indiscriminati su civili è accusato di assassini di intellettuali, femministe e sostenitori della casa reale. I suoi seguaci hanno diretto luoghi di tortura in Pakistan e gettato acido sulle donne.

Share on Facebook

Perdonare dimenticando i crimini passati è tradimento alla storia e alle sue vittime! La dichiarazione di RAWA sugli odiosi giorni di Saur*

Posted on | April 29, 2017

RAWA News, 27 aprile 2017 27 e 28 aprile, due giorni vergognosi nella storia del nostro paese ricordano le prigioni, le tortura, l’uccisione di migliaia di persone innocenti, le fosse comuni, i massacri, gli stupri, il saccheggio dei tesori nazionali, vendendo del nostro paese agli stranieri, e centinaia di altri crimini e le slealtà. Quest’anno, […]

Share on Facebook

Afghanistan, ultima chiamata. Reportage da un paese ancora in guerra

Posted on | March 2, 2017 guerra-afghanistan

Christian Elia MicroMega on line 28 febbraio 2017
Oggi, dopo più di quindici anni, l’Afghanistan è un paese a pezzi, che assiste attonito a un disastro che si mangia il futuro. Hedayat è un chirurgo di guerra, da anni al lavoro nell’ospedale di Emergency a Kabul: “Va sempre peggio, giorno dopo giorno, anno dopo anno. Avevo qualche speranza all’inizio, pensavo che dopo un periodo difficile le cose avrebbero potuto cambiare. Non è accaduto e di speranze non ne ho più…”. Nell’assenza di una qualsiasi strategia globale della comunità internazionale, che per anni ha ignorato la necessità di aprire un tavolo di colloqui al quale non si sarebbe potuto ignorare la componente talebana l’unico elemento che sembra preoccupare i governi europei sono i rifugiati che premono ai confini della Fortezza Europa, in cerca di scampo.

Share on Facebook

Chi sono i Bacha-bazi, i bimbi abusati “per gioco”: li vestono da donna e poi li stuprano.

Posted on | February 18, 2017

fanpage.it, 18 febbraio 2017 Hanno tra gli otto e i quattordici anni, provengono da famiglie povere, vengono comprati o rapiti, costretti a ballare indossando abiti femminili e a soddisfare sessualmente i loro “proprietari”. Sono i Bacha-bazi, i “bambini per gioco”, giovani vittime della pedofilia che in Afghanistan continua ad essere tollerata. In Afghanistan le relazioni […]

Share on Facebook

9 Gennaio – Verità e giustizia per Sakine, Fidan e Leyla

Posted on | January 3, 2017 leylasakinefidan-599x275

Uikionlus.com 2 gennaio 2017
Lunedì 9 gennaio presidio a Roma all’Ambasciata Francese e a Bologna al Consolato francese: verità e giustizia per Sakine,Fidan,Leyla.
Sono passati ormai quattro anni da quel 9 gennaio del 2013 quando Sakine Cansız, Fidan Doğan e Leyla Şaylemez furono assassinate a Parigi. Le tre rivoluzionarie curde sono state uccise per ordine del governo dai servizi segreti turchi. Lo stato francese e quello turco hanno collaborato per impedire che le indagini sul massacro fossero svolte in modo corretto. Facciamo appello a tutte le donne curde, al popolo curdo e ai loro amici perché dimostrino la rabbia contro le azioni dello Stato francese per chiedere giustizia.

Share on Facebook
keep looking »
  • Calendario eventi

    September  2017
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3
    4 5 6 7 8 9 10
    11 12 13 14 15 16 17
    18 19 20 21 22 23 24
    25 26 27 28 29 30  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso