OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Da Jinwar, il villaggio delle donne libere in Rojava vi inviamo molta forza di donne e solidarietà per l’8 marzo!

Posted on | March 8, 2018

Il Comitato di JINWAR – il villaggio delle donne libere in Rojava 8 marzo 2018
Come tutte e tutti qui, in questi giorni siamo ad Afrin con i nostri cuori e le menti. La difesa di Afrin significa anche una difesa dei valori che vogliamo realizzare a Jinwar – la difesa di una vita libera in una società libera, sulla base della liberazione delle donne e delle autodeterminazione condivisa. La convivenza libera e pacifica di persone di diverse etnie e credenze su un terreno comune, l’integrità delle persone e l’integrità della terra.

Perché gli ufficiali kurdi consentono alle milizie di Assad di entrare ad Afrin?

Posted on | February 25, 2018

The Region, 20 febbraio 2018* Assad e le forze curde hanno negoziato un accordo che consentirà ai fedelissimi di Assad di entrare ad Afrin e combattere contro le forze militari della Turchia, e gruppi FSA alleati. Mentre la Russia ha cercato di ostacolare un tale accordo, è stato comunque completato. Perché? Isolamento Il 20 gennaio, […]

Afrin

Posted on | February 1, 2018

Giovanni De Mauro Internazionale 1 febbraio 2018
La campagna turca nel nord della Siria non riguarda solo il futuro dei curdi: può trasformare l’intera regione e i rapporti dell’occidente con la Russia.

Abbiamo lottato per la nostra democrazia. Ora la Turchia vuole distruggerla.

Posted on | January 30, 2018

Nujiin Derik (Comandante delle YPJ (Women Protection Unit) ad Afrin, Siria) “The New York Times” 29 gennaio 2018
Io e le mie compagne e compagni delle YPJ (Women Protection Unit) e YPG (People’s Protection Unit) ci siamo battuti per anni con tutte le nostre forze per far sì che lo Stato Islamico rimanesse fuori dalla regione autonoma della Siria conosciuta con il nome di Rojava. Abbiamo tollerato gli attacchi da parte della Turchia ed evitato di rispondere al fuoco anche dopo che erano morti dei civili, per non fornire alcun pretesto per questa invasione.
Ma, nonostante questo, Erdogan ha deciso di far partire attacchi aerei e mandare carri armati e truppe in quest’area, che è stata un’isola di relativa pace nel nostro paese sconvolto dalla guerra.

Solleviamoci per Afrin: difendiamo la Rivoluzione delle donne in Rojava!

Posted on | January 30, 2018

Ufficio Relazioni delle Donne Curde  (REPAK) 29 Gennaio, 2018
Appello e chiamata all’azione e in Difesa della Rivoluzione delle donne in Rojava.
Oggi è il decimo giorno del tentativo dello stato turco di occupare militarmente la città curda di Afrin nel Nord della Siria (Rojava). Dal 20 Gennaio 2018 l’esercito turco e i suoi alleati jihadisti stanno attaccando la regione da terra e con bombardamenti aerei. Non stanno solo prendendo di mira le Unità di Difesa del Popolo e delle Donne YPG e YPJ, che hanno combattuto l’ISIS coraggiosamente e con successo, ma anche coscientemente i civili e i patrimoni culturali. Fino ad oggi secondo le stime ufficiali del Cantone di Afrin sono 60 i civili ad essere stati uccisi e 153 feriti durante gli attacchi.

Il futuro della questione curda dopo la guerra in Siria

Posted on | December 6, 2017

LineaDiretta24, 6 dicembre 2017, di Viola D’Elia Mentre la diplomazia internazionale prepara piani di pace per la Siria dopo la caduta di Raqqa, la questione curda in Medio Oriente continua ad essere largamente ignorata. L’YPG, organizzazione para-militare curda in Siria, è stata una delle forze in prima linea contro la lotta allo Stato Islamico, ma […]

  • Privacy

    Privacy Policy

    Informativa Cookie

  • Calendario eventi

    August  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3 4 5
    6 7 8 9 10 11 12
    13 14 15 16 17 18 19
    20 21 22 23 24 25 26
    27 28 29 30 31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso