OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



“Perché i soldati italiani sono ancora in Afghanistan? Nessuno ne parla più, ma lì i morti aumentano”

Posted on | December 16, 2017

Haffingtonpost 16 dicembre 2017
Gino Strada intervistato da Diego Bianchi a #propagandalive (La7) riporta l’attenzione sulla missione italiana in Afghanistan.

Rojava | Il Partito dell’Unione democratica (PYD) e l’autodeterminazione kurda

Posted on | January 5, 2017 Kobane-poster1-3e445

Antonio Moscato 3 gennaio 2017 Agoravox.it
“I kurdi della Siria, cioè del Kurdistan occidentale (Rojava) sono ormai diventati gli ineludibili protagonisti del processo combinato di rivoluzione, controrivoluzione, guerra civile e autodecisione in corso nel paese.” di Uraz Aydin
In questo articolo, cercheremo di esporre brevemente le radici politiche del PYD, la sua collocazione nel movimento nazionale kurdo di Siria, la linea ideologica, le sue posizioni nella rivoluzione, nonché le principali modalità e difficoltà del processo di autodecisione in corso nel Rojava.

Le soldate dell’Afghanistan.

Posted on | November 26, 2016

Internazionale, 25 novembre 2016. “Ho deciso di arruolarmi nell’esercito per difendere il mio paese”, dice Jafari, una soldata dell’accademia militare di Kabul, in Afghanistan. Nel centro di addestramento della capitale afgana le iscritte seguono allenamenti fisici, studiano le tattiche di guerra, fanno pratica sull’uso delle armi da fuoco e imparano il soccorso medico. Secondo le […]

Droga e militari italiani in Afghanistan, il servizio delle Iene VIDEO

Posted on | October 13, 2016 droga-afghanistan-le-iene-300x167

di Redazione Blitz, 12 ottobre 2016
“Droga e militari italiani in Afghanistan“: questo il servizio delle Iene – Video del servizio all’interno

L’Afghanistan fra bombe, vittime, profughi, occupazione nel rapporto Unama

Posted on | July 25, 2016 conseguenze+guerra

Enrico Campofreda dal suo Blog 25 luglio 2016
Le cifre dell’Umana, agenzia Onu, divulgate proprio in concomitanza con l’ultima grande strage di civili avvenuta in Afghanistan, seppure impressionanti, son fredde e testimoniano un incremento del 4% della distruzione di vite e persone dal 2009 a oggi. Dati alla mano l’Onu dice che il 23% dello strazio sui civili è compiuto da soldati di casa agli ordini dell’esecutivo Ghani-Abdullah, e sale al 47% se comparato allo stesso periodo del 2015. Un quadro desolante. Si calcolano poi 157.987 abitanti che dalle zone in conflitto abbandonano quei luoghi e vagano. Vagano da sfollati all’interno del Paese, fuggono spesso oltre i confini orientali, ma soprattutto occidentali alimentando la rotta di profughi e rifugiati.

Afghanistan: comando italiano organizza una ‘shura’ con esponenti locali Herat.

Posted on | July 20, 2016

onuitalia.com, 19 luglio 2016 HERAT, 19 LUGLIO – Un’assemblea congiunta (in afghano shura) per fare il punto della situazione nella provincia di Herat si è svolta a Camp Arena tra le maggiori cariche politiche e militari della Provincia di Herat e il Comando italiano in Afghanistan, Train Advise Assist Command West (TAAC W), presieduta dal […]

keep looking »
  • Calendario eventi

    May  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3 4 5 6
    7 8 9 10 11 12 13
    14 15 16 17 18 19 20
    21 22 23 24 25 26 27
    28 29 30 31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso