OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Dall’Afghanistan all’Europa, stessa violazione

Posted on | December 13, 2018

Claudia Lodesani* Il manifesto.it 11 dicembre 2018
La Dichiarazione dei Diritti umani compie 70 anni ma resta ancora di grande attualità come punto di riferimento basilare per la nostra società. Nel 2015 un nostro ospedale è stato bombardato a Kunduz, in Afghanistan, violando il diritto alla salute. *Presidente di Medici senza frontiere Italia

TURCHIA. NIENTE APPELLO PER IL CURDO DEMIRTAS: IL “SULTANO” ERDOGAN NON VUOLE OPPOSITORI

Posted on | December 7, 2018

Notizie Geopolitiche, 6 dicembre 2018, di Shorsh Surme  Nonostante le aspre critiche da parte della Corte europea dei Diritti umani dello scorso 20 novembre al sistema giudiziario della Turchia, continua la lunga detenzione di Selahattin Demirtas, il leader dell’opposizione e l’ex co-presidente del partito Democratico dei Popoli (HDP). Esso è divenuto la terza forza politica del […]

L’Autonomia democratica rispetto allo Stato Nazione è una nuova forma di internazionalismo

Posted on | August 6, 2018

Duran Kalkan, Uiki, 12 agosto 2018,
Come possiamo intendere l’autonomia democratica o il confederalismo democratico? È un sistema specifico a livello regionale e quindi in grado di rivolgersi solo alla popolazione curda?

Libro- UN’UTOPIA CONCRETA – Lower Class Magazine

Posted on | July 22, 2018

Uikionlus.com 22 luglio 2018
«La rivoluzione in Kurdistan è importante per tutto il mondo perché mostra un’alternativa al capitalismo. Il suo significato è universale. Le curde e i curdi lottano, ma non è una lotta solo curda. È la nostra comune lotta per la pace e la democrazia».

Le donne afgane sono state tradite da chi doveva liberarle

Posted on | July 22, 2018

Internazionale Rafia Zakaria, Dawn, Pakistan 20 luglio 2018
Le leggi ci sono. L’Afghanistan è un paese firmatario della Convenzione per l’eliminazione della violenza contro le donne. Il cambiamento tuttavia non si è verificato. Secondo un rapporto pubblicato dalla Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Afghanistan (Unama), le donne afgane hanno ancora un ridottissimo accesso alla giustizia, spesso non riescono a essere risarcite e i “reati d’onore”, anche se denunciati, raramente sono puniti. Il rapporto dimostra in particolare che meccanismi come la “mediazione” e la pressione a non sporgere una denuncia ufficiale trattano crimini come l’aggressione sessuale, la violenza domestica e il tentato (o compiuto) omicidio alla stregua di “questioni di famiglia”.

La Turchia si libera dell’emergenza, non dell’ingerenza

Posted on | July 21, 2018

Enrico Campofreda dal suo Blog 17 luglio 2018
Il presidenzialismo assolutista studiato, cercato, ottenuto da Recep Erdoğan con l’ostinazione e il trasformismo con cui ha scioccato il mondo, mette ai suoi piedi tutti i settori del Paese. In questi giorni in cui si prepara un decreto di uscita dall’emergenza post golpe (rinnovata per sette volte nel corso di due anni), ne giungono altri riguardanti gangli economico-finanziari, istituzioni militari e culturali, tutti posti sotto strettissima ‘osservazione’.

keep looking »
  • Privacy

    Privacy Policy

    Informativa Cookie

  • Calendario eventi

    December  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2
    3 4 5 6 7 8 9
    10 11 12 13 14 15 16
    17 18 19 20 21 22 23
    24 25 26 27 28 29 30
    31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso