OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Perché tanti afgani partono dall’Afghanistan

Posted on | May 16, 2018 @PIXBAY

LeNius, 15 maggio 2018, di Matteo Margheri Continua il nostro viaggio per approfondire i contesti di partenza dei migranti e le ragioni per cui molte persone partono da determinati paesi e regioni, così come ci avete chiesto voi sulla nostra pagina Facebook. Oggi approfondiamo il perché dell’esodo afgano. Qui trovate invece gli altri contributi a […]

Compleanno amaro per Taibeh, con l’ansia di essere espulsa in Afghanistan

Posted on | April 4, 2018

Corriere della sera Blog, Le persone e la dignità, di Riccardo Noury, 2 aprile 2018 Oggi Taibeh Abbasi compie 19 anni. Nata in Iran da genitori afgani, nel 2012 ha cercato rifugio in Norvegia con la madre e i due fratelli. Da allora ha frequentato la scuola con grande passione, diventando la beniamina del liceo […]

Ancora sangue in Afghanistan. Ma per l’Europa è un “paese sicuro”.

Posted on | January 28, 2018

Corriere della Sera, Bolog Le persone e la dignità, 27 gennaio 2018, di Riccardo Noury Rifugiati | Dopo l’ennesimo attentato di oggi nella capitale Kabul, si contano ancora i morti e i feriti: rispettivamente 95 e 160 nel momento in cui scrivo. Dall’inizio dell’anno in tutto l’Afghanistan i morti sono stati centinaia. Secondo la Missione […]

IL TRIBUNALE DEI POPOLI convocato a Palermo sulle responsabilità nei crimini commessi contro il popolo migrante da Governo italiano e UE

Posted on | November 12, 2017 Tribunale popoli image001-300x198

14 novembre 2017
Il CISDA aderisce all’appello lanciato dal Tribunale Permanente dei Popoli (TPP) di Palermo che ha avviato una sessione sulla questione delle violazioni dei diritti umani delle persone migranti e rifugiate commesse dal Governo italiano e dalla UE

Combattenti e martiri afghani: una denuncia di Human Rights Watch

Posted on | October 8, 2017 Afghan-refugees

dal Blog di Enrico Campofreda

Human Rights Watch lancia per bocca della sua responsabile dell’area mediorientale un’esplicita richiesta alla Repubblica Islamica dell’Iran affinché cessi il reclutamento di giovanissimi immigrati afghani che finiscono sul fronte siriano. E lì muoiono in combattimento, com’è di recente accaduto a otto di loro. Martiri certo, ma d’una guerra scelta per modo di dire.

Minori afghani: Italia, paese di transito preferito?

Posted on | September 24, 2017 Afghan-minors-foto

di Jelena Bjelica e Fabrizio Foschini

Da: AAN (Afghanistan Analysts Network), 6 settembre 2017
Sono oltre 100.000 i minori afghani non accompagnati, che hanno chiesto asilo in Europa tra il 2008 e il 2016, facendo dell’Afghanistan il paese di origine con il maggior numero di rifugiati di questa tipologia. Mentre la Germania e la Svezia hanno ricevuto di gran lunga il maggior numero di domande, l’Italia è diventata una tappa importante nel lungo viaggio verso altre destinazioni europee. La sua importanza come paese di transito è diminuita negli ultimi due anni, ma un piccolo numero di minori bloccati nei Balcani e in Grecia continuano ad arrivare alla spicciolata. Jelena Bjelica e Fabrizio Foschini di AAN (Afghanistan Analysts Network) hanno visitato Roma, Trieste e Gorizia per valutare la situazione dei minori afghani non accompagnati e studiare la nuova legge italiana varata per proteggerli.

keep looking »
  • Calendario eventi

    May  2018
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3 4 5 6
    7 8 9 10 11 12 13
    14 15 16 17 18 19 20
    21 22 23 24 25 26 27
    28 29 30 31  
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso