La Stampa - GIORDANO STABILE - 21 Agosto 2019

Zalmay Khalilzad
Zalmay Khalilzad in Qatar per l’ultimo round di colloqui. Dovrà trovare un compromesso sulle modalità del cessate-il-fuoco, poi andrà a

...

Dal Blog di Enrico Campofreda - 19 agosto 2019

Leone panshir
Inizia con un amarcord l’operazione d’un futuro afghano ammantato della retorica del passato. Così dopo The Times, il

...
Notizie 2019
Image

La Stampa - GIORDANO STABILE - 21 Agosto 2019

Zalmay Khalilzad
Zalmay Khalilzad in Qatar per l’ultimo round di colloqui. Dovrà trovare un compromesso sulle modalità del cessate-il-fuoco, poi andrà a Kabul per sottoporre l’intesa al presidente Ashraf

...

Dal Blog di Enrico Campofreda - 19 agosto 2019

Leone panshir
Inizia con un amarcord l’operazione d’un futuro afghano ammantato della retorica del passato. Così dopo The Times, il nostrano Corriere della Sera mostra in prima pagina un

...

La Stampa - 18 agosto 2019 - Giordano Stabile

attentato kabul

Almeno duecento le persone rimaste ferite. Uno dei terroristi, secondo un testimone, ha innescato la cintura esplosiva vicino all’area “riservata ai bambini”

DALL’INVIATO A BEIRUT.

...

La Stampa - 7 agosto 2019

kabul attentato

Una grande esplosione all’entrata di un commissariato di polizia della capitale afghana: colpiti civili, donne e

...

di Marta Bellingreri, foto di Alessio Mamo - 06 agosto 2019 - L'Espresso

Il governo tratta con i talebani. Ma le bombe non si fermano. «C’è un detto popolare che recita: una lotta tra cani per rosicchiare le stesse ossa. Lotta per il mantenimento del potere tra signori della guerra»

image...

CISDA - 11 agosto 2019 - Linda Bergamo

negoziati
In questi giorni, la stampa internazionale dedica qualche trafiletto all’Afghanistan.
Gli americani, scrivono, stanno facendo pressione perché il processo di pace con i Taliban sia finalizzato entro il primo settembre. I rappresentanti americani infatti si ritrovano a Doha per l’ottava volta al tavolo con alcuni capi Talebani per discutere del futuro del paese.

Al tavolo dei

...

ANF - Rete Kurdistan - 1 agosto 2019

800px Kurdish inhabited area by CIA 1992

Nella risoluzione finale di una conferenza convocata dal KNK (Congresso nazionale del Kurdistan) contro l’occupazione del Kurdistan del sud da parte della Turchia, organizzazioni curde come KCK

...

Retejin - 31 luglio 2019

17Yazidi

Facciamo del 3 agosto la Giornata internazionale della lotta contro il femminicidio attraverso la nostra organizzazione congiunta!

Il 3 agosto 2019 ricorre il quinto anniversario dell’attacco genocida da parte del cosiddetto Stato

...

Enrico Campofreda, dal Blog - 31 luglio 2019

afghanistan

Cosa dice la bomba che stamane ha colpito un bus sulla via di scorrimento fra Kandahar ed Herat?

Intima a chiunque di restare dov’è, di non viaggiare e neppure transitare, pena la morte....

Erdal Er, Rete Kurdistan, parte 1 e 2 - 29 luglio 2019

kurdistan.png

Pubblichiamo la riduzione redazionale dell’intervista, pubblicata sul

...

ANF - Rete Kurdistan - 21 luglio 2019

kurdi.jpg

Nell’ambito dell’accordo UE-Turchia, la Commissione UE ha deciso altri 1,4 miliardi di Euro di aiuti per la dittatura dell’AKP.

La Commissione UE ha approvato un pacchetto di aiuti per 1,4 miliardi di Euro nell’ambito dell’accordo

...

Repubblica.it - 24 luglio 2019

102313665 d6c39d5d 286e 41c8 bc75 7ab62b2f5325

Il ministro degli Esteri iraniano, Mousavi: "Dichiarazioni che minacciano la pace e la sicurezza internazionale". Durante una visita del primo ministro pakistano Imran Khan

...

Retejin.org - 24 luglio 2019

ypg kobane fli 704x400

La rivoluzione è sotto attacco!

Difendiamo la rivoluzione delle donne!

Spirano sempre più forti e minacciosi i venti di guerra contro la Confederazione della Siria del Nord e dell’Est e contro il

...

Dal Blog di Enrico Campofreda - 19 luglio 2019

blogcampofreda19luglio

Fra lo studente universitario di Kabul e lo studente coranico (talib) che l’uccide c’è il comune denominatore dell’età: sono entrambi giovani. Seguono corsi differenti. Quelli morti stamane, mentre s’apprestavano ad entrare

...

Segnaliamo questo articolo per mettere in evidenza come alcune donne sono usate per dare una parvenza di apertura ai diritti delle donne in Afghanistan facendo partecipare ai cosiddetti "colloqui di pace" con i talebani alcune donne che sono legate o a partiti fondamentalisti o a signori della guerra o a trafficanti di droga, Sul nostro sito cisda.it nella pagina controvento (Jamila

...

La Stampa, Esteri - di Pierluigi Bussi, 12 luglio 2019talebani

Un gruppo di sospetti talebani arrestati a Ghazni, in Afghanistan, lo scorso 8 luglio

KABUL. I talebani in Afghanistan dichiarano guerra alla stampa. L’Emirato Islamico ha diffuso un avvertimento, in cui intima

...

Dal Blog di Enrico Campofreda - 12 luglio 2019

Afghanistan colloqui
Nella commedia dei colloqui
 per la pace afghana, di cui s’è recentemente concluso a Doha il settimo giro di giostra, erano presenti bene in vista alcune rappresentanti della società civile del

...

Lavaggiorosso, Samia Walid, 29-30 giugno 2019

Care compagne e sorelle,
è un grande onore per me essere ancora fra di voi in un'altra conferenza CISDA. È molto importante per Rawa partecipare agli incontri CISDA poiché permette di stare coi nostri grandi supporters in Italia e scambiarci idee su come affrontare la causa comune che condividiamo.

Inoltre è inestimabile per noi ospitare le amiche/ci italiani in Afghanistan. Nonostante i problemi di sicurezza le delegazioni dei membri del CISDA cercano di vedere la realtà sul campo e ciò che RAWA sta facendo. Tutto ciò fa

...

Malalai Joya - Milano, dicembre 2013

Meena Keshwar Kamal

MEENA (1956-1987) è nata a Kabul. Durante il suo periodo scolastico, gli studenti a Kabul e in altre città afghane erano profondamente impegnati in attività sociali e nei crescenti movimenti di massa.
Meena ha lasciato l'università per dedicarsi come attivista sociale ad organizzare le donne ed educarle. Perseguendo la sua causa per ottenere il diritto alla libertà e all'espressione e conducendo attività politiche, Meena ha posto le basi per la fondazione di RAWA nel 1977.
Questa organizzazione intendeva dare voce alle donne dell'Afghanistan private dei loro diritti e costrette al silenzio. Meena iniziò una campagna contro le forze sovietiche e il loro regime fantoccio nel 1979 e organizzò numerose marce e incontri in scuole, college e all'Università di Kabul per sensibilizzare l'opinione pubblica.
Un altro grande servizio reso da lei alle donne afghane è stato il lancio di una rivista bilingue Payam-e-Zan (Il messaggio delle donne) nel 1981. Per mezzo di questa rivista RAWA ha potuto lanciare con coraggio ed efficacia la causa delle donne afghane. Payam-e-Zan ha costantemente denunciato la natura criminale dei gruppi fondamentalisti.

Meena ha anche organizzato le scuole Watan per i bambini rifugiati, un ospedale e centri di artigianato per donne rifugiate in Pakistan per sostenere finanziariamente le donne afghane.
Alla fine del 1981, su invito del governo francese, Meena ha rappresentato il movimento afghano di resistenza al Congresso del Partito Socialista Francese.
La delegazione sovietica presente al Congresso, guidata da Boris Ponamaryev, ha lasciato la sala con vergogna quando i partecipanti applaudivano e Meena mostrava il segno di vittoria.
Oltre alla Francia Meena ha visitato anche vari altri Paesi europei e incontrato le personalità più importanti.
Il suo lavoro sociale attivo e la sua difesa effettiva contro le posizioni dei fondamentalisti e del regime fantoccio hanno provocato l'ira dei Sovietici e dei fondamentalisti; fu assassinata dagli agenti del KHAD (il braccio aghano del KGB) e dai loro complici a Quetta, in Pakistan, il 4 febbraio 1987.

A cura del

CISDA

COORDINAMENTO ITALIANO SOSTEGNO DONNE AFGHANE Onlus
Via dei Transiti 1 - 20127 Milano
Codice Fiscale 97381410154

Copyright © Osservatorio Afghanistan 2019
facebook_page_plugin