OSSERVATORIO AFGHANISTAN

Dalla parte di chi non ha voce



Afghanistan, i pendolari del Jihad

Posted on | October 26, 2017 AFP5413258_Articolo-a6b15

di Enrico Campofreda, Agoravox.it, 26 Ottobre 2017
Non è escluso che negli ultimi sanguinosi attentati contro la comunità sciita afghana di Kabul (20 morti il 29 agosto e 42 lo scorso 20 ottobre) ci sia la mano dei pendolari del Jihad, quelli che abitualmente attraversano in alcuni punti stabiliti il confine afghano-pakistano, lungo la storica linea Durand.

Afghanistan, un protettorato fondato su tonnellate di oppio.

Posted on | October 10, 2017

Il Fatto Quotidiano, di Enrico Piovesana, 9 ottobre 2017. L’eroina è tornata a uccidere nelle nostre città: 266 morti per overdose l’anno scorso, soprattutto tra i giovanissimi. L’allarme è rimbalzato su tv e giornali, che hanno parlato di droga spacciata dai nigeriani. Non un cenno all’origine di questa nuova epidemia: l’Afghanistan sotto occupazione occidentale, fonte […]

Quando Mah Gul è stata decapitata

Posted on | September 10, 2017 quando-mah-gul-stata-decapitata-orig_main

di Noorjahan Akbar, tpi.it, 10 Settembre 2017
Una giovane donna afghana ha rifiutato di prostituirsi. Per questo è stata decapitata dalla famiglia di suo marito. Poesia di Noorjahan Akbar su TPI

In Afghanistan il velo non ferma le giocatrici di calcio

Posted on | July 21, 2017 138413-md

Internazionale 19 luglio 2017
Un gruppo di ragazze ha trovato nel calcio un modo per stare insieme ed emanciparsi dal ruolo tradizionale delle donne nella società afgana.

Taliban, teoria e prassi del jihad afghano

Posted on | July 19, 2017 Tali

Enrico Campofreda dal suo Blog 19 luglio 2017
Due ricercatori del network di analisi sull’Afghanistan (Anand Gopal e Alex Strick van Linschoten) hanno avviato un interessante studio del fenomeno taliban. Uno dei tratti che caratterizza lo sviluppo di varie epoche dell’epopea talebana è la longevità del progetto. In ogni fase, pur fra alti e bassi del rapporto col potere, la capacità organizzativa rappresenta un elemento di forza degli studenti guerriglieri, correlato alla repressione. La fase dell’Emirato segna una transizione fra la regolazione di rituali e l’esigenza d’una moderna arte di governare, una contraddizione che, comunque, non ha avuto una reale soluzione per la brevità dell’esperienza.
I talib diventavano la coscienza critica di quel jihadismo combattente dei mujahhedin. Entrambi i gruppi erano foraggiati dalla Cia ma i primi mirano a creare un proprio sistema statale.

Trump e la vecchia guerra Afghana, quale sarà la nuova strategia?

Posted on | June 29, 2017 afghanistan-trump-320x400

Reset, Giuliano Battiston, 23/6/2017
«Attualmente non stiamo vincendo in Afghanistan, ma rimedieremo il prima possibile». Così ha dichiarato il segretario alla Difesa Usa, James Mattis, in una recente audizione al Senato. Per uscirne, il presidente Donald Trump ha delegato al Pentagono le decisioni sulla nuova strategia da adottare nel Paese centro-asiatico.

keep looking »
  • Calendario eventi

    December  2017
    Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
       
      1 2 3
    4 5 6 7 8 9 10
    11 12 13 14 15 16 17
    18 19 20 21 22 23 24
    25 26 27 28 29 30 31
  • 5×1000 ALLE DONNE AFGHANE

    Destina il 5x1000 alle donne afghane attraverso il CISDA CF: 97381410154
  • Categorie

  • Menu di accesso